Disposizione Fonica

 

I Tastiera

II Tastiera

Principale 8'

Principale 16'

Flauto Camino 8'

Principale I 8'

Ottava 4'

Corno Camoscio 8'

Flauto Camino 4'

Flauto Traverso 8'

Nazardo 2' 2/3

Ottava 4'

Flautino 2'

Flauto in VIII 4'

Terza 1' 3/5

Duodecima 2' 2/3

Piccolo 1'

Decimaquinta 2'

Ripieno 5 File 2'

Decimanona 1' 1/3

Sesquialtera Combinata

Vigesimaseconda 1'

Cromorno 8'

Quattro di Ripieno 2/3

Tremolo

Tromba 8'

 

Tromba Squillo 8'

Corno Inglese G.O. 16'

Voce Umana 8'

 

 

III Tastiera

Pedale

Bordone 8'

Acustico 32'

Viola Gamba 8'

Contrabbasso 16'

Salicionale 8'

Subbasso 16'

Prestante 4'

Basso 8'

Flauto doppio 4'

Bordone 8'

Flauto in XII 2' 2/3

Ottava 4'

Flauto in XV 2'

Flauto 4'

Flauto in XVII 1' 3/5

Mistura 4 File 2' 2/3

Ripieno 4 File 2'

Ophicleide 16'

Cornetto Combinato

Fagotto 8'

Oboe 8'

Schalmei 4'

Voce Celeste 8'

 

Tremolo

 

 

Organo costruito dalla nostra Famiglia nel 1962 sfruttando l'impianto antico del Morettini datato 1856.
E' dotato di tre tastiere di 61 tasti, di pedaliera concava a raggiera di 32 pedali e di 48 registri. La trasmissione è interamente elettrica. La II tastiera, corrispondente al G.O., è rimasta interamente del Morettini sia nell'impianto fonico che nel somiere del tipo a tiro; anche parte del pedale (Contrabbasso 16', Basso 8' ed Ance) appartengono all'organo antico.
La I tastiera è fornita di un somiere a tiro mentre la III ha in dotazione un somiere a pistoni con valvole coniche; il pedale è del tipo diretto con centralino posto all'interno dello strumento. Il restauro ha comportato lo smontaggio di tutte le canne interne di metallo e parte di quelle di legno che sono state debitamente pulite e, ove necessario, rimesse in forma; i somieri sono stati puliti, controllati e trattati con speciali sostanze antitarlo; varie impellature dei mantici presentavano notevoli rotture e scollamenti, sono state quindi riportate all'efficienza originale. La consolle ed i centralini interni sono stati revisionati, puliti e lubrificati. Infine, dopo avere ricollocato le canne nel loro posto originario, si è proceduto alla lor reintonazione ed accordatura rispettando la qualità fonica voluta dagli autori.